mercoledì 8 novembre 2017

Les pronoms EN et Y



Il pronome EN traduce il pronome italiano NE. Precede sempre il verbo al quale si riferisce, tranne che all'imperativo affermativo, dove lo segue ed è unito ad esso da un trattino.

Exemples:

Des bonbons ? Je n'en mange presque jamais !
Tu aimes ce gâteau? Prends-en encore !


Il pronome Y equivale a CI / VI  quella determinata cosa / in quel determinato luogo. Anch'esso precede sempre il verbo al quale si riferisce, tranne che all'imperativo affermativo, dove lo segue ed è unito ad esso da un trattino.

Exemples:

Elle aime le nouveau centre commercial : elle y va souvent.
Tu t'intéresses à ce jeu ? Oui, je m'y intéresse beaucoup !
Ils vont souvent à la mer ? Oui, ils y vont tous les ans.
Vous pensez à vos examens ? Pensez-y !


N.B.: Davanti a questi pronomi, i verbi in -er (e i verbi del terzo gruppo che si coniugano come quelli del primo), alla seconda persona singolare dell'imperativo riprendono la "s" che all'imperativo avevano perso:

Mange !        Manges-en !
Offre !           Offres-en !
Va !               Vas-y !
Pense !          Penses-y !


Pour en savoir plus:

Le pronom EN - Français avec Pierre



Le pronom Y - Français avec Pierre



domenica 5 novembre 2017

Le lettere mute in francese

In francese, le lettere mute si trovano principalmente in finale di parola:
parlement, guitare, procès...

Le consonanti finali sono generalmente mute, tranne L. C, F, R (ricorda la parola LuCiFeRo, con le dovute eccezioni 😉):
fil, sac, chef, trésor...

Le vocali finali si pronunciano, tranne la "e":
koalabrocoli, zéro, tutu, élève

La lettera "e" in finale di parola, però, si pronuncia nei monosillabi:
ce, de, je, le, me, ne, que, se, te


Attenzione!!!

Nei digrammi o nei trigrammi le lettere partecipano alla formazione dei fonemi dati dai grafemi che formano i di/trigrammi stessi:
parler, vous habitez, juillet, des, eau, vice-roi, je travaillerai


N.B.:

Ci sono anche delle lettere mute all'interno delle parole: compter...

Non dimenticate che, in francese, la "h" è sempre muta sia che si tratti di H muta o di H aspirata (vedere l'articolo "H muet et H aspiré")!


giovedì 26 ottobre 2017

Où se passe "La Guerre des boutons" ? En Franche-Comté

La Guerre des boutons, roman de ma douzième année (titre complet), roman français écrit par Louis Pergaud, écrivain franc-comtois, et publié en 1912, décrit la « guerre » que se livrent les bandes d'enfants de deux villages rivaux de la campagne franc-comtoise de la fin du XIXe siècle.




La Franche-Comté est une région historique et culturelle de l'Est de la France métropolitaine.



Aujourd'hui, elle fait partie de la région Bourgogne-Franche-Comté, issue de la fusion administrative de deux régions historiquement et en partie économiquement liées, la Bourgogne et la Franche-Comté, dans le cadre de la réforme territoriale de 2014, effective depuis le 1er janvier 2016.



La Franche-Compté a pour capitale historique Besançon qui est aussi la ville comtoise la plus importante.



Ses habitants sont appelés les Francs-Comtois et les Franc-Comtoises.



La Franche-Comté partage 230 Km de frontière commune avec la Suisse, donc il y a beaucoup de frontaliers qui vont travailler en Suisse.



Le Massif du Jura forme cette frontière naturelle, offrant des kilomètres de sentiers, se transformant en pistes de ski de fond l'hiver.



La Franche-Comté est une terre riche en traditions, avec un héritage historique et culturel exceptionnel.



Ses grands espaces, ses montagnes, ses forêts, ses eaux vives...



...son patrimoine architural ancien ou contemporain, ses villages pittoresques, sa gastronomie et ses vins excellents en font une région accueillante et variée.   



Les industries principales, concentrées près de Belfort, sont l'automobile, la métallurgie et la mécanique. Ni ces industries ni l'industrie traditionnelle horlogère du Jura n'ont pu résister à la crise économique.



Sources:
D. Sidwell, M. Benitez, B. Kavanagh, En France, Cideb


giovedì 19 ottobre 2017

Les trois groupes de verbes

In francese ci sono tre coniugazioni (groupes).



PREMIER GROUPE (prima coniugazione)

Comprende i verbi che all'infinito terminano in -ER (tranne il verbo "aller").

I verbi di questo gruppo sono regolari.

Esistono diverse desinenze in -er, che comportano, in alcuni casi, delle particolarità ortografiche (da studiare di volta in volta):

-er                          aimer
-cer                        commencer, annoncer
-e*er                      lever, amener
-é*er                      préférer, transférer, inquiéter
-ger                        manger, nager
-éger                      assiéger
-eler ou -eter         appeler -> Raddoppia la "l" o la "t" (ll o tt) davanti alle desinenze mute
-eler ou -eter         acheter -> Cambia la "e" in "è" davanti a una sillaba muta
-éer                        créer
-ier                         oublier, étudier
-ayer                      payer
-oyer ou -uyer noyer, ennuyer


Al primo gruppo appartengono circa il 90% dei verbi francesi.


DEUXIÈME GROUPE (seconda coniugazione)

Comprende i verbi che all'infinito terminano in -IR e che hanno il participio presente che termina in -ISSANT.

Per verificare il participio presente di un verbo consulta la tavola dei verbi (tableau de conjugaison).

I verbi di questo gruppo sono regolari.


TROISIÈME GROUPE (terza coniugazione)

Comprende
- il verbo "aller";
- i verbi che all'infinito terminano in -IR, ma che hanno il participio presente che termina in -ANT;
i verbi che all'infinito terminano in -RE;
- i verbi che all'infinito terminano in -OIR.

I verbi di questo gruppo sono irregolari.



domenica 1 ottobre 2017

La guerre des boutons

Con i miei studenti di terza di "Villa Valerio" inizierò a breve un progetto di lettura in preparazione all'attività di cineforum, che avrà luogo tra la fine di novembre e i primi di dicembre.

Leggeremo insieme il libro di 

Louis Pergaud

LA GUERRE DES BOUTONS

Lectures ELi Juniors




Un omaggio alla giovinezza, all’avventura e alle regole cavalleresche. Grande classico che regala momenti indimenticabili e spassosi tra imboscate, trappole e bottoni che volano.

I ragazzi di due quartieri vicini combattono ogni giorno una guerra dura e terribile. Quando uno di loro viene fatto prigioniero, gli portano via tutti i bottoni e talvolta deve tornare a casa senza vestiti. Per questo spesso arriva la punizione dell’insegnante o dei genitori. Chi vincerà la guerra dei bottoni? (http://www.elilaspigaedizioni.it/ita/scheda-libro)


Il testo è stato adattato da Dominique Guillemant, che ha curato anche i dossier culturali e le attività. Le illustrazioni sono di Maja Celija. Il libro è corredato da un CD audio contenente la lettura integrale dell'opera.

Buona lettura! 😉

venerdì 29 settembre 2017

L'applicazione My bSmart


Cos'è My bSmart?

Si tratta un'app di lettura che permette di leggere, consultare e personalizzare l'eBook del proprio libro di testo attraverso un kit di funzioni tecnologicamente avanzate.
E' fruibile online (http://www.bsmart.it/)
o può essere installata sul proprio dispositivo (PC/MAC, smartphone o tablet)


Che differenza c'è tra bSmart e My bSmart?



Come usare l'app My bSmart?

Consultate questa pagina del centro assistenza 


per trovare le risposte alle seguenti domande:

- Come faccio a installare l’app?
- Quali requisiti deve avere il mio dispositivo?
- Cosa vuol dire che My bSmart è disponibile anche come web app?

o se avete bisogno di...

- informazioni sul download di libri e risorse
- informazioni sull’uso delle risorse
- informazioni sulla libreria dell’app
- informazioni su come personalizzare i propri libri
- altre informazioni sull’uso dell’app
- sincronizzare i dati tra più dispositivi

ma sopprattutto se

- non riuscite a installare l’app sul vostro dispositivo!


Come scaricare l'app My bSmart?